Accessori

Consigli per l’arredamento dell’acquario: rocce, legni e decorazioni

Consigli per l’arredamento dell’acquario: rocce, legni e decorazioni, nel post a cura di Acquari.org

L’acquario è il posto dove ogni pesce deve sentirsi a casa. Sentirsi libero di nuotare liberamente e di poter esplorare il mondo nel quale è immerso. E non basta che sia il più ampio possibile, ma è necessario che vi sia un arredamento idoneo, in grado di esaltarne non solo la qualità, ma anche la stessa quantità. Arredare un acquario è una regola da cui non si può prescindere per aumentare l’armonia e la serenità di chi vive all’interno.

Non si tratta solo di un fatto puramente estetico ma dietro la bellezza esteriore c’è molto altro. Nelle prossime righe alcuni consigli utili. Bentornati sul nostro portale!

Come arredare un buon acquario

Per arredare un buon acquario c’è bisogno, in primis, di rocce e legni, che presentano un’elevata qualità. La cura, da questo punto di vista, deve essere massimale proprio perché la maggior parte dei pesci utilizzano determinati elementi per nascondersi o per rigenerarsi. Dunque, hanno uno scopo essenziale sotto questo profilo.

L’importanza della pulizia dei legni

L’importante è che i legni in questione siano sempre lavati bene e disinfettati, in maniera tale che anche la stessa sicurezza dei pesci sia preservata. I legni hanno un effetto decorativo particolarmente incisivo. 

Di fatto, rilasciano sostanze antibatteriche con la funzione di rendere l’ambiente più salutare e le acque più naturali. L’effetto che si ottiene, in genere, punta, da questo punto di vista ad una colorazione ambrata dell’acqua. Quello è il segnale che la qualità dell’acqua è piuttosto alta e ben curata.

Materiali migliori per l’arredamento del tuo acquario

La tipologia di legni da scegliere deve essere accurata per ottenere il trattamento migliore in acqua. Il legno secco ha una preferenza maggiore nelle scelte dei consumatori. Ancora meglio se stagionato e raccolto direttamente da piante che sono state abbattute.

Come scegliere i rami in un acquario

L’estrazione dei rami implica necessariamente un processo di sterilizzazione da cui non si può prescindere. Questo perché potrebbero essere rilasciate sostanze nocive potenzialmente mortali per i pesci. Il trattamento speciale deve fare in modo da mantenere fermi questi materiali, eliminando una certa fase di galleggiamento. 

Tutto ciò deve tenere conto, naturalmente, delle dimensioni di un acquario e del numero di pesci che vi si ospitano.

A seconda dello spazio ci sono pesci che hanno bisogno di meno arredamento e più libertà per potersi muovere in tranquillità. Aspetti fondamentali di cui tenere conto.

Le decorazioni d’acquario

Per quanto riguarda le decorazioni d’acquario, esse, oltre a garantire benefici sul piano della salute per i pesci che dovranno viverci, consentono di dare anche un tocco in più all’ambiente, sotto forma di comodità e design. Un buon lavoro sul fronte decorazioni consente, inoltre, di mantenere una qualità dell’acqua dignitosa in termini di pulizia.

Le piante e le rocce, tra gli altri, hanno proprio questa funzione. Uno degli obiettivi primari che si pongono è di permettere un tranquillo riposo da parte dei pesci. Dal design si può presupporre un certo stile, che si vuole far assumere ad un acquario di riferimento.

Il colore del proprio acquario è fondamentale

Il colore da scegliere è determinante perché stabilisce, di fatto, il tipo di atmosfera che si vuole connotare all’interno di un acquario. A seconda delle decorazioni, dunque, si possono fornire funzionalità specifiche ai pesci e all’ambiente in sé. Anche in questo caso, è vero che l’occhio vuole la sua parte ma l’estetica non può essere l’unica motivazione di scelta.

Esistono ornamenti puramente decorativi e altri, invece, che si pongono obiettivi ben più ambiziosi. Per questo motivo, la scelta di una giusta decorazione può indirizzare tanto in termini di comfort per i pesci. Aiuta a creare un ambiente quanto più allineato possibile alle esigenze dei singoli pesci. 

L’arredamento dell’acquario è questo e tanto altro ancora. Solamente con l’esperienza e con l’apprendimento, si possono apportare le giuste modifiche, utili per ottenere un ambiente che sia funzionale e piacevole da vedere.